fbpx
Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Formazione per RLS

4 Maggio 2021 - 00:00

4 Maggio 2021 - 23:59

Price €400
Buy Ticket
0

Il corso della durata di 32 ore è rivolto a tutti i lavoratori chiamati a ricoprire, tramite elezione, il ruolo di RLS nel settore privato e pubblico, con qualsiasi tipologia di contratto (fisso, progetto, temporale, atipico)

Riferimento legislativo: il corso viene tenuto in conformità alle richieste dell’art. 37 del D.Lgs. 81/08 s.m.i. e dell’Accordo Stato – Regioni del 21/12/2011

MODULO A (8 ore) – INTRODUZIONE E SENSIBILIZZAZIONE AL RUOLO

PRESENTAZIONE DELLA FIGURA DEL RLS

  • Il ruolo, le competenze, l’interazione con le altre figure del sistema di prevenzione aziendale

IL QUADRO LEGISLATIVO IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA

  • Le fonti del diritto
  • I principi generali di tutela della salute e sicurezza del lavoratore e la legislazione specifica in materia di sicurezza
  • Il recepimento delle direttive comunitarie e il nuovo modello di prevenzione
  • Il D.Lgs.81/2008 quale Testo che raccoglie gran parte delle disposizioni legislative in materia di salute e sicurezza

LE FIGURE DEL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE

  • Il RLS
  • Il DL, i Preposti e i Dirigenti
  • Il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) e gli Addetti del SPP
  • I Lavoratori
  • Il Medico competente
  • Il quadro delle relazioni
  • Un sistema di comunicazione efficace

IL SISTEMA DELLE RELAZIONI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA

  • Il Sistema delle relazioni: riferimenti normativi
  • I due istituti: RLS/RLST/RLS di sito e gli Organismi paritetici
  • Attribuzioni del RLS
  • Agibilità del RLS
  • La riunione periodica
  • Le misure relazioni del Titolo I del D.Lgs-81/2008: obblighi e compiti di comunicazione delle figure aziendali
  • Origini multifattoriali degli infortuni
  • Gli organismi paritetici e il supporto alle imprese

 

MODULO B (18 ore) – INDIVIDUAZIONE, VALUTAZIONE E GESTIONE DEI RISCHI

INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI IN AMBIENTE DI LAVORO

  • I concetti di pericolo, rischio, danno e prevenzione
  • Elementi generali e riferimenti normativi per l’individuazione e la valutazione dei rischi in ambiente di lavoro
  • Il coinvolgimento dei lavoratori
  • Il documento di valutazione dei rischi: una sentenza esemplare
  • I principali fattori di rischio

I PROFILI DI RISCHIO DI COMPARTO

  • Accesso alle fonti informative da parte del RLS
  • Criteri metodologici di analisi e corretta valutazione del rischio in uno specifico comparto
  • Le schede tecniche (Safety checks) per la valutazione dei rischi specifici dei comparti produttivi

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI E LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO

  • Metodologia di analisi e criteri utilizzati
  • Stesura del documento e programmazione e pianificazione delle misure (priorità e tempistica degli interventi di miglioramento)
  • Definizione del sistema di gestione per la sicurezza nell’ottica del miglioramento continuo

INFORMARSI PER PREVENIRE

  • Le fonti statistiche: strumenti e materiale informativo
  • Le buone prassi per eliminare o ridurre il fenomeno infortunistico
  • Registrazione e statistica degli infortuni
  • La registrazione e gestione degli infortuni mancati

LE MALATTIE PROFESSIONALI

  • L’esposizione ad agenti chimici, fisici, biologici e ai fattori psicosociali
  • Misure di prevenzione e protezione della salute
  • La sorveglianza sanitaria
  • Visite mediche ed esami clinici-biologici mirate ai rischi lavorativi
  • Raccolta dei dati anonimi e collettivi
  • Cartella sanitaria e di rischio
  • Giudizi di idoneità
  • La gestione del registro d’esposizione ad agenti cancerogeni e biologici

I RISCHI COMUNI ALLE ATTIVITÀ LAVORATIVE

  • Illuminazione
  • Rumore
  • Vibrazioni
  • Ambiente termico
  • Sostanze e preparati
  • Aerazione
  • Macchine
  • Movimentazione manuale dei carichi
  • Videoterminali
  • Sistemazione posto di lavoro
  • Locali di lavoro
  • Incendio e esplosione
  • Radiazioni ionizzanti
  • Corrente elettrica
  • Ditte esterne
  • Movimenti ripetitivi
  • Rischio biologico
  • Rischi da agenti cancerogeni
  • Rischi da stress e fatica mentale

I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE E LA SEGNALETICA DI SICUREZZA

  • Uso dei dispositivi di protezione individuale
  • I requisiti dei Dpi
  • La scelta dei Dpi: criteri per l’individuazione e l’uso (otoprotettori, maschere facciali, occhiali di sicurezza, scarpe di sicurezza, guanti e tute, …)
  • La segnaletica di sicurezza

 

MODULO C (6 ore) – LE COMPETENZE GESTIONALI E RELAZIONALI

LA FUNZIONE INFORMATIVA E FORMATIVA

  • Modalità di rilevazione dei bisogni
  • Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro
  • Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.)
  • Circolarità del flusso informativo aziendale

LA COMUNICAZIONE E I SUOI STRUMENTI

  • Il sistema delle relazioni: RLS, MC, LL, DL, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, …
  • Gestione della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro
  • Metodi, tecniche e strumenti della comunicazione
  • Le barriere comunicative
  • La relazione nella comunicazione

LA FORMAZIONE

  • La definizione di informazione e formazione
  • L’andragogia – formazione degli adulti
  • Elementi di progettazione didattica
  • Analisi dei fabbisogni, con riferimento alle problematiche di rischio aziendali
  • Definizione degli obiettivi didattici
  • Scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi didattici
  • Metodologie didattiche, sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda

LA NEGOZIAZIONE

  • I diversi livelli di cooperazione nella negoziazione
  • La definizione di negoziazione
  • Principi e criteri nello svolgimento di una negoziazione

Per la valutazione, viene somministrato un questionario a risposta multipla sugli argomenti trattati.

La prova si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo.

L’esito positivo della prova di verifica finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di formazione.

Il corso si terrà via web, con collegamento sincrono online, tramite piattaforma “GoToMeeting“.

Tutti i dettagli per il collegamento saranno forniti via mail, successivamente all’iscrizione e alla conferma del seguente calendario:

Prima edizione:
i giorni 4, 6, 11, 13, 18, 20, 25, 27 Maggio dalle 13.00 alle 17.00

La quota di iscrizione del corso è pari a € 400 + iva

L’ente si riserva la facoltà di non avviare o posticipare il corso in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti.

Per informazioni:

info@aivformazione.it

045 630 4651

10
30 Apr 2021
ISCRIVITI
 

Controlla i nostri corsi in programmazione

VAI AL CALENDARIO
 

Vuoi maggiori dettagli sul corso indicato?

CONTATTACI

Il corso della durata di 32 ore è rivolto a tutti i lavoratori chiamati a ricoprire, tramite elezione, il ruolo di RLS nel settore privato e pubblico, con qualsiasi tipologia di contratto (fisso, progetto, temporale, atipico)

Riferimento legislativo: il corso viene tenuto in conformità alle richieste dell’art. 37 del D.Lgs. 81/08 s.m.i. e dell’Accordo Stato – Regioni del 21/12/2011

MODULO A (8 ore) – INTRODUZIONE E SENSIBILIZZAZIONE AL RUOLO

PRESENTAZIONE DELLA FIGURA DEL RLS

  • Il ruolo, le competenze, l’interazione con le altre figure del sistema di prevenzione aziendale

IL QUADRO LEGISLATIVO IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA

  • Le fonti del diritto
  • I principi generali di tutela della salute e sicurezza del lavoratore e la legislazione specifica in materia di sicurezza
  • Il recepimento delle direttive comunitarie e il nuovo modello di prevenzione
  • Il D.Lgs.81/2008 quale Testo che raccoglie gran parte delle disposizioni legislative in materia di salute e sicurezza

LE FIGURE DEL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE

  • Il RLS
  • Il DL, i Preposti e i Dirigenti
  • Il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) e gli Addetti del SPP
  • I Lavoratori
  • Il Medico competente
  • Il quadro delle relazioni
  • Un sistema di comunicazione efficace

IL SISTEMA DELLE RELAZIONI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA

  • Il Sistema delle relazioni: riferimenti normativi
  • I due istituti: RLS/RLST/RLS di sito e gli Organismi paritetici
  • Attribuzioni del RLS
  • Agibilità del RLS
  • La riunione periodica
  • Le misure relazioni del Titolo I del D.Lgs-81/2008: obblighi e compiti di comunicazione delle figure aziendali
  • Origini multifattoriali degli infortuni
  • Gli organismi paritetici e il supporto alle imprese

 

MODULO B (18 ore) – INDIVIDUAZIONE, VALUTAZIONE E GESTIONE DEI RISCHI

INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI IN AMBIENTE DI LAVORO

  • I concetti di pericolo, rischio, danno e prevenzione
  • Elementi generali e riferimenti normativi per l’individuazione e la valutazione dei rischi in ambiente di lavoro
  • Il coinvolgimento dei lavoratori
  • Il documento di valutazione dei rischi: una sentenza esemplare
  • I principali fattori di rischio

I PROFILI DI RISCHIO DI COMPARTO

  • Accesso alle fonti informative da parte del RLS
  • Criteri metodologici di analisi e corretta valutazione del rischio in uno specifico comparto
  • Le schede tecniche (Safety checks) per la valutazione dei rischi specifici dei comparti produttivi

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI E LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO

  • Metodologia di analisi e criteri utilizzati
  • Stesura del documento e programmazione e pianificazione delle misure (priorità e tempistica degli interventi di miglioramento)
  • Definizione del sistema di gestione per la sicurezza nell’ottica del miglioramento continuo

INFORMARSI PER PREVENIRE

  • Le fonti statistiche: strumenti e materiale informativo
  • Le buone prassi per eliminare o ridurre il fenomeno infortunistico
  • Registrazione e statistica degli infortuni
  • La registrazione e gestione degli infortuni mancati

LE MALATTIE PROFESSIONALI

  • L’esposizione ad agenti chimici, fisici, biologici e ai fattori psicosociali
  • Misure di prevenzione e protezione della salute
  • La sorveglianza sanitaria
  • Visite mediche ed esami clinici-biologici mirate ai rischi lavorativi
  • Raccolta dei dati anonimi e collettivi
  • Cartella sanitaria e di rischio
  • Giudizi di idoneità
  • La gestione del registro d’esposizione ad agenti cancerogeni e biologici

I RISCHI COMUNI ALLE ATTIVITÀ LAVORATIVE

  • Illuminazione
  • Rumore
  • Vibrazioni
  • Ambiente termico
  • Sostanze e preparati
  • Aerazione
  • Macchine
  • Movimentazione manuale dei carichi
  • Videoterminali
  • Sistemazione posto di lavoro
  • Locali di lavoro
  • Incendio e esplosione
  • Radiazioni ionizzanti
  • Corrente elettrica
  • Ditte esterne
  • Movimenti ripetitivi
  • Rischio biologico
  • Rischi da agenti cancerogeni
  • Rischi da stress e fatica mentale

I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE E LA SEGNALETICA DI SICUREZZA

  • Uso dei dispositivi di protezione individuale
  • I requisiti dei Dpi
  • La scelta dei Dpi: criteri per l’individuazione e l’uso (otoprotettori, maschere facciali, occhiali di sicurezza, scarpe di sicurezza, guanti e tute, …)
  • La segnaletica di sicurezza

 

MODULO C (6 ore) – LE COMPETENZE GESTIONALI E RELAZIONALI

LA FUNZIONE INFORMATIVA E FORMATIVA

  • Modalità di rilevazione dei bisogni
  • Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro
  • Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.)
  • Circolarità del flusso informativo aziendale

LA COMUNICAZIONE E I SUOI STRUMENTI

  • Il sistema delle relazioni: RLS, MC, LL, DL, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, …
  • Gestione della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro
  • Metodi, tecniche e strumenti della comunicazione
  • Le barriere comunicative
  • La relazione nella comunicazione

LA FORMAZIONE

  • La definizione di informazione e formazione
  • L’andragogia – formazione degli adulti
  • Elementi di progettazione didattica
  • Analisi dei fabbisogni, con riferimento alle problematiche di rischio aziendali
  • Definizione degli obiettivi didattici
  • Scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi didattici
  • Metodologie didattiche, sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda

LA NEGOZIAZIONE

  • I diversi livelli di cooperazione nella negoziazione
  • La definizione di negoziazione
  • Principi e criteri nello svolgimento di una negoziazione

Per la valutazione, viene somministrato un questionario a risposta multipla sugli argomenti trattati.

La prova si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo.

L’esito positivo della prova di verifica finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di formazione.

Il corso si terrà via web, con collegamento sincrono online, tramite piattaforma “GoToMeeting“.

Tutti i dettagli per il collegamento saranno forniti via mail, successivamente all’iscrizione e alla conferma del seguente calendario:

Prima edizione:
i giorni 4, 6, 11, 13, 18, 20, 25, 27 Maggio dalle 13.00 alle 17.00

La quota di iscrizione del corso è pari a € 400 + iva

L’ente si riserva la facoltà di non avviare o posticipare il corso in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti.

Per informazioni:

info@aivformazione.it

045 630 4651

Address: