Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Atelier Aziendali Botteghe e Atelier Aziendali – La tradizione si rinnova per guardare al futuro

4 Dicembre 2020 - 00:00

4 Dicembre 2020 - 23:59

Price Free
Buy Ticket
0

DGR nr. 1987 del 21 dicembre 2018

FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE
POR 2014 – 2020 – Ob. “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione”

Progetto 1297-0001-1987-2018

Atelier Aziendali Botteghe e Atelier Aziendali – La tradizione si rinnova per guardare al futuro
atelieraziendali.it
DGR N.1987/2018

L1 – Forward in tradition: riscoprire e valorizzare le botteghe veronesi dell’arte sacra

IL PROGETTO

La presente iniziativa promossa e finanziata dalla Regione del Veneto e dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito della DGR N.1987/2018 – POR 2014 – 2020 – Ob. Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione.

Protagonisti di questo progetto incentrato sul recupero, la valorizzazione e la condivisione del patrimonio aziendale sono 2 realtà veronesi che realizzano opere d’arte di vario genere – vetrate artistiche, mosaici, affreschi, bassorilievi, sculture in marmo e in bronzo – che possiamo ritrovare nelle chiese e nelle piazze in Italia e nel mondo.
Le due aziende si conoscono, collaborano tra di loro, realizzano insieme pezzi unici e sono unite dallo stesso desiderio di tramandare il proprio “saper fare”, condividere la propria eredità culturale, innovarsi e interpretare in chiave moderna la propria tradizione. Allo stesso tempo però sono portatrici di due storie profondamente diverse che vale la pena raccontare: Progetto Arte Poli nasce nel 1953 come vetreria artistica dall’idea del suo fondatore Albano Poli, nato e cresciuto a Verona e che a Verona ha studiato come maestro d’arte avviando poi la sua lunga carriera professionale
costellata di riconoscimenti e premi. Da una piccola bottega d’arte, Progetto Arte Poli è oggi un grande laboratorio con uno staff di artisti e tecnici che progettano e creano opere artistiche uniche. Le diverse espressioni d’arte conservano, in tutti i particolari, la preziosità e la precisione della tecnica antica, simbolo di un tempo che ha ancora tanto da raccontare. Arte bronzo è invece una realtà più giovane, nata nel 2006 dalla spregiudicatezza e la voglia di mettersi in gioco dei suoi due proprietari, allora ventenni. Si parla di fonderia artistica e di fonderie in Italia ne sono rimaste poche; la loro tradizione è infatti radicata a Verona e in Toscana ed è perciò motivo di grande vanto e prestigio essere una delle poche a mantenere uno stretto legame con la storia del suo
territorio. L’azienda si è evoluta nel corso degli anni facendo della capacità di lavorazione di alta qualità dei vari materiali il proprio simbolo di riconoscimento ed è una delle uniche due fonderie italiane ad utilizzare il metodo a cera persa che attrae da sempre l’attenzione di artisti italiani e internazionali.
L’esigenza delle due aziende è quella di agevolare il processo di collaborazione a favore di una promozione e valorizzazione comune delle lavorazioni e produzioni artigianali dell’arte sacra che creano valore e producono crescita sul territorio. Sono eccellenze veronesi, portano avanti una tradizione e un know-how riconosciuti in tutto il mondo, ma hanno bisogno di trovare delle strategie che le aiutino a narrare l’enorme patrimonio di produzioni, conoscenze, tecniche e tradizioni di cui sono portatrici e renderlo accessibile al grande pubblico.
Raccontare l’artigianato del sacro a Verona è anche un modo per raccontare le nostre radici; un passato di piccoli artigiani che ci hanno reso la culla del saper fare, della ricercatezza,  dell’originalità, dell’unicità e della qualità del prodotto. Il settore dell’artigianato in Italia conta più di un milione di aziende, pari a circa il 30% del totale
nazionale, con una netta prevalenza di microimprese concentrate prevalentemente in Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. L’ambito dell’arte sacra poi è in continua evoluzione e rappresenta il 90% della produzione artistica italiana.
Questo enorme patrimonio storico favorisce un percorso di recupero, raccolta e valorizzazione del capitale delle due aziende che permetterà la creazione di uno spazio virtuale, fruibile da tutti, in cui si apprezzi la conoscenza di processi di ricerca e lavorazioni antiche e si coniughi tradizione e innovazione.

Obiettivi:

L’obiettivo della proposta progettuale è quella di esaltare queste lavorazioni artistiche di particolare prestigio che coniugano la sapienza dell’artigianato italiano di qualità con la tradizione nostrana dell’arte sacra per creare valore, attrattiva e impulso alla crescita economica, sociale e culturale di Verona.

Per raggiungere quest’obiettivo si realizzeranno:
– Consulenza interaziendale per creare un valore da diffondere sul territorio;
– Laboratorio dei feedback per condividerne l’intento con i dipendenti di entrambe le aziende e agevolare un dialogo e uno scambio di opinioni;
– Consulenza ai titolari per creare l’identità aziendale su esperienze e valori propri delle botteghe;
– Formazione interaziendale per fornire competenze su storytelling, heritage marketing e heritage telling utili a definire un piano di comunicazione esterna che metta al centro l’eredità aziendale;
– Formazione aziendale per l’acquisizione di competenze di raccolta e catalogazione delle opere e di potenziamento di un inventario interno ordinato e facilmente consultabile.  Lo scopo finale sarà quello di realizzare uno spazio virtuale/museo  diffuso che raccolga tutti questi dati impreziosendoli di dettagli;
– Project work aziendale che aiuterà la mappatura del patrimonio artigianale “smembrando” le opere più rappresentative delle aziende e ricavando una storia dietro ogni manufatto;
– Spese a valere sul FESR per la partecipazione di Progetto Arte Poli alla fiera Marmomacc in cui presenterà le sue opere e utilizzerà le competenze finora acquisite su storytelling e heritage telling.
Nella seconda fase si favorirà la condivisione del patrimonio artigianale. Nello specifico si svolgeranno:
– 3 interventi formativi per fornire competenze utili a presentare il cambiamento culturale in atto;
– 2 incontri per lo sviluppo di reti pubblico/privato;
– La conoscenza sarà incoraggiata dal Bootcamp;
– Project work con il quale le aziende creeranno dei percorsi tematici per permettere di sperimentare da vicino la realtà di una bottega artigiana e il “saper fare”;
-“La bottega si presenta” sarà l’attuazione di quanto pianificato con l’organizzazione d’incontri che avvicinino diversi stakeholder al mondo dell’artigianato artistico.
L’ultima fase prevede la pianificazione di eventi di diffusione del patrimonio artigianale che abbiano un effetto moltiplicatore su tutto il territorio veneto. Saranno organizzati:
– 2 Percorsi della tradizione per avvicinare il pubblico alle lavorazioni manuali del nostro tessuto socio-economico;
– Evento Made in Veneto di portata regionale in cui Progetto Arte Poli e Arte Bronzo apriranno le loro porte e riferiranno in un workshop l’esperienza di progetto, i risultati ottenuti e il valore generato sul territorio.
Gli interventi sopra elencati favoriranno il raggiungimento degli obiettivi progettuali in termini di raccolta, diffusione e valorizzazione di un patrimonio artistico e una tradizione manuale legati al territorio sfruttando la sinergia tra aziende e agevolando la nascita di un valore comune e condiviso

Destinatari:

I destinatari della proposta progettuale saranno in primo luogo i dipendenti e i titolari di Progetto Arte Poli e Arte Bronzo, partner aziendali di progetto.
In un secondo momento saranno coinvolti come destinatari intermedi anche operatori del settore Hospitality, personale delle amministrazioni comunali afferenti all’ambito
della cultura e del turismo, referenti di associazioni culturali e imprenditoriali del territorio veronese, la cui partecipazione avvalora le finalità del progetto e avvicina il mondo delle aziende al proprio territorio di appartenenza, favorendone così una ricaduta a livello economico, sociale e culturale.

Per informazioni

info@aivformazione.it

045 630 46 51 (Francesca)

Evento finale! Scarica la locandina >

https://drive.google.com/file/d/1SQMzjzbKTNM1u8IerThSb5nEHef14SV6/view?usp=sharing

 

Controlla i nostri corsi in programmazione

VAI AL CALENDARIO
 

Vuoi maggiori dettagli sul corso indicato?

CONTATTACI

DGR nr. 1987 del 21 dicembre 2018

FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE
POR 2014 – 2020 – Ob. “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione”

Progetto 1297-0001-1987-2018

Atelier Aziendali Botteghe e Atelier Aziendali – La tradizione si rinnova per guardare al futuro
atelieraziendali.it
DGR N.1987/2018

L1 – Forward in tradition: riscoprire e valorizzare le botteghe veronesi dell’arte sacra

IL PROGETTO

La presente iniziativa promossa e finanziata dalla Regione del Veneto e dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito della DGR N.1987/2018 – POR 2014 – 2020 – Ob. Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione.

Protagonisti di questo progetto incentrato sul recupero, la valorizzazione e la condivisione del patrimonio aziendale sono 2 realtà veronesi che realizzano opere d’arte di vario genere – vetrate artistiche, mosaici, affreschi, bassorilievi, sculture in marmo e in bronzo – che possiamo ritrovare nelle chiese e nelle piazze in Italia e nel mondo.
Le due aziende si conoscono, collaborano tra di loro, realizzano insieme pezzi unici e sono unite dallo stesso desiderio di tramandare il proprio “saper fare”, condividere la propria eredità culturale, innovarsi e interpretare in chiave moderna la propria tradizione. Allo stesso tempo però sono portatrici di due storie profondamente diverse che vale la pena raccontare: Progetto Arte Poli nasce nel 1953 come vetreria artistica dall’idea del suo fondatore Albano Poli, nato e cresciuto a Verona e che a Verona ha studiato come maestro d’arte avviando poi la sua lunga carriera professionale
costellata di riconoscimenti e premi. Da una piccola bottega d’arte, Progetto Arte Poli è oggi un grande laboratorio con uno staff di artisti e tecnici che progettano e creano opere artistiche uniche. Le diverse espressioni d’arte conservano, in tutti i particolari, la preziosità e la precisione della tecnica antica, simbolo di un tempo che ha ancora tanto da raccontare. Arte bronzo è invece una realtà più giovane, nata nel 2006 dalla spregiudicatezza e la voglia di mettersi in gioco dei suoi due proprietari, allora ventenni. Si parla di fonderia artistica e di fonderie in Italia ne sono rimaste poche; la loro tradizione è infatti radicata a Verona e in Toscana ed è perciò motivo di grande vanto e prestigio essere una delle poche a mantenere uno stretto legame con la storia del suo
territorio. L’azienda si è evoluta nel corso degli anni facendo della capacità di lavorazione di alta qualità dei vari materiali il proprio simbolo di riconoscimento ed è una delle uniche due fonderie italiane ad utilizzare il metodo a cera persa che attrae da sempre l’attenzione di artisti italiani e internazionali.
L’esigenza delle due aziende è quella di agevolare il processo di collaborazione a favore di una promozione e valorizzazione comune delle lavorazioni e produzioni artigianali dell’arte sacra che creano valore e producono crescita sul territorio. Sono eccellenze veronesi, portano avanti una tradizione e un know-how riconosciuti in tutto il mondo, ma hanno bisogno di trovare delle strategie che le aiutino a narrare l’enorme patrimonio di produzioni, conoscenze, tecniche e tradizioni di cui sono portatrici e renderlo accessibile al grande pubblico.
Raccontare l’artigianato del sacro a Verona è anche un modo per raccontare le nostre radici; un passato di piccoli artigiani che ci hanno reso la culla del saper fare, della ricercatezza,  dell’originalità, dell’unicità e della qualità del prodotto. Il settore dell’artigianato in Italia conta più di un milione di aziende, pari a circa il 30% del totale
nazionale, con una netta prevalenza di microimprese concentrate prevalentemente in Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. L’ambito dell’arte sacra poi è in continua evoluzione e rappresenta il 90% della produzione artistica italiana.
Questo enorme patrimonio storico favorisce un percorso di recupero, raccolta e valorizzazione del capitale delle due aziende che permetterà la creazione di uno spazio virtuale, fruibile da tutti, in cui si apprezzi la conoscenza di processi di ricerca e lavorazioni antiche e si coniughi tradizione e innovazione.

Obiettivi:

L’obiettivo della proposta progettuale è quella di esaltare queste lavorazioni artistiche di particolare prestigio che coniugano la sapienza dell’artigianato italiano di qualità con la tradizione nostrana dell’arte sacra per creare valore, attrattiva e impulso alla crescita economica, sociale e culturale di Verona.

Per raggiungere quest’obiettivo si realizzeranno:
– Consulenza interaziendale per creare un valore da diffondere sul territorio;
– Laboratorio dei feedback per condividerne l’intento con i dipendenti di entrambe le aziende e agevolare un dialogo e uno scambio di opinioni;
– Consulenza ai titolari per creare l’identità aziendale su esperienze e valori propri delle botteghe;
– Formazione interaziendale per fornire competenze su storytelling, heritage marketing e heritage telling utili a definire un piano di comunicazione esterna che metta al centro l’eredità aziendale;
– Formazione aziendale per l’acquisizione di competenze di raccolta e catalogazione delle opere e di potenziamento di un inventario interno ordinato e facilmente consultabile.  Lo scopo finale sarà quello di realizzare uno spazio virtuale/museo  diffuso che raccolga tutti questi dati impreziosendoli di dettagli;
– Project work aziendale che aiuterà la mappatura del patrimonio artigianale “smembrando” le opere più rappresentative delle aziende e ricavando una storia dietro ogni manufatto;
– Spese a valere sul FESR per la partecipazione di Progetto Arte Poli alla fiera Marmomacc in cui presenterà le sue opere e utilizzerà le competenze finora acquisite su storytelling e heritage telling.
Nella seconda fase si favorirà la condivisione del patrimonio artigianale. Nello specifico si svolgeranno:
– 3 interventi formativi per fornire competenze utili a presentare il cambiamento culturale in atto;
– 2 incontri per lo sviluppo di reti pubblico/privato;
– La conoscenza sarà incoraggiata dal Bootcamp;
– Project work con il quale le aziende creeranno dei percorsi tematici per permettere di sperimentare da vicino la realtà di una bottega artigiana e il “saper fare”;
-“La bottega si presenta” sarà l’attuazione di quanto pianificato con l’organizzazione d’incontri che avvicinino diversi stakeholder al mondo dell’artigianato artistico.
L’ultima fase prevede la pianificazione di eventi di diffusione del patrimonio artigianale che abbiano un effetto moltiplicatore su tutto il territorio veneto. Saranno organizzati:
– 2 Percorsi della tradizione per avvicinare il pubblico alle lavorazioni manuali del nostro tessuto socio-economico;
– Evento Made in Veneto di portata regionale in cui Progetto Arte Poli e Arte Bronzo apriranno le loro porte e riferiranno in un workshop l’esperienza di progetto, i risultati ottenuti e il valore generato sul territorio.
Gli interventi sopra elencati favoriranno il raggiungimento degli obiettivi progettuali in termini di raccolta, diffusione e valorizzazione di un patrimonio artistico e una tradizione manuale legati al territorio sfruttando la sinergia tra aziende e agevolando la nascita di un valore comune e condiviso

Destinatari:

I destinatari della proposta progettuale saranno in primo luogo i dipendenti e i titolari di Progetto Arte Poli e Arte Bronzo, partner aziendali di progetto.
In un secondo momento saranno coinvolti come destinatari intermedi anche operatori del settore Hospitality, personale delle amministrazioni comunali afferenti all’ambito
della cultura e del turismo, referenti di associazioni culturali e imprenditoriali del territorio veronese, la cui partecipazione avvalora le finalità del progetto e avvicina il mondo delle aziende al proprio territorio di appartenenza, favorendone così una ricaduta a livello economico, sociale e culturale.

Per informazioni

info@aivformazione.it

045 630 46 51 (Francesca)

Evento finale! Scarica la locandina >

https://drive.google.com/file/d/1SQMzjzbKTNM1u8IerThSb5nEHef14SV6/view?usp=sharing

Address: