Progetto svolto in collaborazione con Re Art Fashion Institute, che ha coinvolto 5 destinatari disoccupati. Il percorso era suddiviso in 80 ore di laboratorio pratico e 68 ore di formazione sulle seguenti competenze:

  • curare la confezione di abiti di alta moda;
  • realizzare modelli di abiti da sera;
  • ricamare sui i tessuti;
  • rifinire l’abito da sera.

Il progetto ha inoltre previsto diverse visite:

– Palazzo Mocenigo a Venezia, sede del Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, dove sono ospitate le ampie collezioni tessili e di abiti antichi dei Musei Civici.
– Museo del Tessuto di Prato, il più grande centro culturale d’Italia dedicato alla valorizzazione dell’arte e della produzione tessile antica e contemporanea.
– Museo Salvatore Ferragamo e la mostra “1927: il ritorno in Italia”, che apre una panoramica sull’Italia degli anni ’20.
– Musèe Yves Saint Laurent a Parigi, di recente apertura , situato presso la sede storica dell’atelier di Yves Saint Laurent, dove ha lavorato per trent’anni (dal 1974 al 2002).
– Sartoria Teatrale Nicolao a Venezia, eccellenza del Made in Italy. I costumi storici sono dal 1980 la strada seguita dalla sartoria Nicolao Atelier per realizzare le creazioni che, da anni, vengono esportate in tutto il mondo come una delle massime espressioni artigianali del Made in Italy.

Grazie a questi viaggi i partecipanti hanno potuto confrontarsi realmente con importanti realtà del settore della moda, entrando negli studi e negli atelier di importanti stilisti.

Vuoi vedere tutte le nostre case history?